Mu.n Music Notes in Pesaro

PIANOFORTE & ARCHI

09 luglio 2019

CHIESA DELLA SANTISSIMA ANNUNZIATA

Via dell'Annunziata 9

MARCO VERGINI
CECILIA CARTOCETI
LORENZA MERLINI
SEBASTIANO SEVERI

Wolfgang Amadeus Mozart (Salisburgo, 1756 - Vienna, 1791)
Quartetto con pianoforte K 478 in sol minore
I. Allegro
II. Andante
III. Rondo (Allegro)
Johannes Brahms (Amburgo, 1833 - Vienna 1897)
Quartetto con pianoforte op. 25 in sol minore
I. Allegro
II. Intermezzo - Allegro, ma non troppo
III. Andante con moto
IV. Rondo alla Zingarese (Presto)

Un ensemble d’eccezione accosterà due dei massimi capolavori del repertorio per quartetto con pianoforte, il Quartetto in Sol minore K. 478 di Wolfgang Amadeus Mozart e il Quartetto in Sol minore op. 25 di Johannes Brahms. Questi brani, entrambi composti dai loro rispettivi autori poco prima dei trent’anni, sono percorsi da un robusto impeto giovanile e allo stesso tempo ordinati da una sopraffina - e precocemente raggiunta - maestria nell’uso del materiale musicale.
Marco Vergini – pianoforte
Inizia la sua formazione musicale presso il Conservatorio Statale “G. Rossini” di Pesaro, dove debutta come solista con orchestra a soli dodici anni eseguendo il concerto in sol minore di F. Mendelssohn. Studia da principio con il M° Ettore Peretti per poi proseguire dal 1996 con il M° Giovanni Valentini, con il quale si diploma nel duemila presso il Conservatorio “G. Rossini” di Pesaro con lode e menzione d’onore.
Dal ‘97 inizia a perfezionarsi all’Accademia Pianistica Internazionale “Incontri col Maestro” di Imola dove si diplomerà nel 2003. Qui ha la possibilità di partecipare in veste di esecutore a master class di importanti musicisti quali A. Lonquich, L. Lortie, M. Dalberto, M. Béroff, L. Howard, B. Petrushansky, A. Jasinski, A. Weissenberg, A. Ciccolini ottenendo i più vivi apprezzamenti.
Si è esibito in importanti sale sia in Italia che all’estero, tra le quali: “Le Muse” di Ancona, “G.B.Pergolesi” di Jesi, “D.Alighieri” di Ravenna, “G.Verdi” di Pisa, “Sala degli Affreschi” di Milano, “G.Rossini” per l’Ente Concerti di Pesaro, “Malibran” per l’associazione del teatro “La Fenice” di Venezia, nella sala “F.Liszt” di Budapest, nella Konzertsaale della Hochschule di Berlino, Carnegie Hall e presso l’Università di Musica di Syracuse New York (USA) e nella prestigiosa stagione pianistica della “Roque d’Anthéron” di Lourmarin, partecipando all’esecuzione integrale dei preludi e fuga di D.Shostakovich trasmessi in diretta dalla radio “France Culture”. Ha partecipato recentemente all’integrale dei Makrokosmos di Gorge Crumb in prima esecuzione italiana per il Festival della Sagra Malatestiana di Rimini.
Ha collaborato con diverse orchestre tra le quali: l'Orchestra Sinfonica di Pesaro, nel 1998 con l’Orchestra del Conservatorio di Pesaro al teatro “G.Rossini” in occasione del meeting mondiale della F.A.O., l’Orchestra Sinfonica di Grosseto, l’Orchestra da Camera delle Marche, L’Orchestra Sinfonica Abruzzese, e con direttori come L. Ferrara, G. DiStefano, D. Crescenzi, M. Zuccarini, A. Yanaghisawa, M. Marvulli, M. Mariotti, M. Quarta. Alcune sue esecuzioni sono state trasmesse da RAI International, Radio 3 RAI, WCLV Classic Radio Cleveland (Ohio), radio France Culture.
È risultato vincitore assoluto di vari concorsi nazionali ed internazionali, Milano indetto dalla società Umanitaria,
alla XVIII edizione del Premio Venezia, “A. Scriabin” di Grosseto, “A. B. Michelangeli” di Foligno.
Si è recentemente affermato alla XXVII edizione del prestigioso Concorso Internazionale “A. Casagrande” di
Terni.
Cecilia Cartoceti – violino
Formatasi con il M° Dejan Bogdanovich, si è diplomata con lode a 17 anni presso il Conservatorio Rossini di Pesaro; dopo superamento di audizione internazionale, ha studiato per vari anni con il M° Salvatore Accardo all'Accademia Stauffer di Cremona e all'Accademia Chigiana di Siena.
Diplomata in Musica da Camera presso l'Accademia Nazionale di S. Cecilia di Roma, ha completato la sua formazione presso l'Accademia del Teatro alla Scala di Milano e la Scuola di Musica di Fiesole; si è inoltre perfezionata con C. Parazzoli, F. Manara, V. Tretyakov, Z. Bron. Fin da giovanissima è risultata vincitrice assoluta in Concorsi nazionali ed internazionali e destinataria di borse di studio per merito, tra cui quella della Fondazione Rossini. Come vincitrice dell'International Grand Prize 'Virtuoso' Competition è stata invitata a suonare al Musikverein di Vienna e all'Auditorium Parco della Musica di Roma. All'Accademia Chigiana di Siena ha ricevuto dal M° Accardo il Diploma di Merito per due anni consecutivi. È concertino dei primi violini della Filarmonica Gioachino Rossini di Pesaro con cui si esibisce in qualità di orchestrale e camerista, incidendo per la casa discografica Decca e suonando regolarmente sotto la direzione di D. Renzetti. Da anni si esibisce al Rossini Opera Festival di Pesaro ed inoltre alla Royal Albert Hall di Londra e alla Royal Opera House di Muscat (Oman).
Collabora con l'Orchestra Filarmonica Marchigiana in concerti sinfonici e al Macerata Opera Festival, l'Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza, l'Orchestra Bruno Maderna, l'Orchestra Sinfonica della Repubblica di S.Marino.
Suona inoltre con l'Orchestra da Camera Italiana e con l'Orchestra Internazionale d'Italia.
Nel 2016 e 2017 è stata Primo violino di spalla sotto la direzione del M° Alberto Zedda per il Rossini Opera Festival nelle celebrazioni del Triennio Rossiniano a Pesaro. Nel 2017 è stata invitata come spalla dei secondi violini dal M° Uto Ughi per la manifestazione 'Cortile di Francesco' ad Assisi.
All'attività orchestrale affianca recital solistici e cameristici, nell'ambito di rassegne concertistiche tra cui Festival “Musica in Laguna d'Arte” di Chioggia, Ente Concerti di Pesaro, Chigiana International Festival di Siena, Mantova Chamber Music Festival, Festival “Musica a Casa Menotti” di Spoleto, Real Academia de Espana a Roma. Nel 2017 è stata solista insieme alla violinista Amalia Hall, accompagnata dall'Orchestra Filarmonica Marchigiana diretta dal M° Federico Mondelci. Ha conseguito con lode la laurea magistrale in Musicologia presso l'Università degli Studi di Pavia. Nel 2016 il Presidente della Repubblica Italiana le ha conferito l'onorificenza di Alfiere della Repubblica per meriti artistici.
Lorenza Merlini – viola
Nata a Firenze nel 1994, inizia gli studi al Conservatorio di Firenze con il Maestro A. Vismara, per poi diplomarsi nel 2015 al Conservatorio S. Cecilia di Roma nella classe del M L. Sanzò. Ha seguito inoltre per tre anni il corso di perfezionamento con il M D. Rossi a Castel San Giovanni (PC) prima di iscriversi nella sua classe al Master in Music Performance del Conservatorio della Svizzera Italiana (Lugano). Attualmente frequenta l'ultimo anno di Master. Ha frequentato vari corsi di perfezionamento solistico cameristico e orchestrale con i M D. Rossi, L. Sanzo`, F. Merlini, A. Ghedin, B. Giuranna.
Ha collaborato con varie orchestre tra le quali l'ORT Orchestra Regionale Toscana diretta dal M Rustioni e l'OSI Orchestra della Svizzera Italiana diretta dal M Poschner nell'ambito di progetti di collaborazione con i conservatori. Ha collaborato nel 2016 con l'Orchestra Giovanile Italiana con la quale ha eseguito programmi sinfonici e operistici sotto la direzione dei M Pretto, Paszkowsky, Poga, Valchua e altri. Nel 2017 risulta idonea all'audizione per l'Orchestra Filarmonica Pucciniana, con la quale fa esperienza in campo operistico. Nel 2017 collabora con la Young Talents Orchestra EY diretta dal M Rizzari. Nel 2017 risulta idonea all'audizione per l'orchestra dell'Accademia del Teatro alla Scala, che attualmente frequenta con mansione di prima viola; ha spaziato tra progetti di opera, balletto, sinfonici nel Teatro alla Scala e in varie tournee e Festival in Italia e all'estero (Matera, Martina Franca, Stati Uniti, Svizzera, Oman, Libano..) con vari direttori e solisti di fama internazionale. Nel 2017/18 si è esibita con l'Ensemble 900 nella stagione “900 Presente” organizzata dal Conservatorio della Svizzera Italiana e ospitata dalla RSI sotto la direzione dei M Tamayo e Bossaglia; ha così approfondito le sue competenze nell'ambito della musica contemporanea.
Nel 2018 collabora con l'Orchestra Filarmonica della Scala con il M Luisi prima e con il M Axelrod in seguito,
solisti gli Swingle Singers. Sempre nel 2018 collabora con l'Ensemble Colibrì di Pescara. Nel 2019 collabora come prima viola con l'Orchestra Maderna a Forlì, direttore il M° Bonato.
Sebastiano Severi – violoncello
Nato a Cesena nel 1975, ha intrapreso gli studi musicali all’età di sette anni con il Maestro Lionello Godoli, proseguendo poi in Inghilterra (United World College of the Atlantic) con Sharon McKinley. Nel 1995 gli è stato assegnato il Primo Premio al Concorso “Dino Caravita”. Nel 1997 ha conseguito il Diploma di Violoncellista alla Regia Accademia Filarmonica di Bologna, diventandone Accademico, e nel 1998 si è diplomato presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida del Maestro Rocco Filippini, del quale è stato allievo anche presso l’Accademia Stauffer di Cremona. Si è poi perfezionato con M. Brunello, M. Scano e per la musica da camera con PierNarciso Masi, Krista Butzberger e con il Trio di Milano. Nel 2013 ha conseguito il Diploma di II
livello in Violoncello Barocco col massimo dei voti, Lode e Menzione d'onore, sotto la guida di Mauro Valli.
È stato Primo violoncello dell'Orchestra del Teatro Regio di Torino, dell'Orchestra Internazionale d'Italia e di
varie orchestre sinfoniche italiane diretto da Riccardo Muti, Julien Kovacev, Donato Renzetti, Salvatore Accardo, Lu Jia, Lorin Maazel esibendosi in Cina, Malesia, Macau, Korea, Thailandia, Francia, Gran Bretagna, Germania, Repubblica Ceca, Danimarca, Egitto, Canada.
Si esibisce in numerosi complessi da camera con particolare attenzione alla musica barocca e del Novecento, con i quali ha preso parte ad importanti Festival come “Festival Angelica” di Bologna, “Festival Nuova Consonanza” di Roma, Forum Neues Musiktheater di Stoccarda, Festival MITO, Biennale Musica di Venezia. Dal 2007 è membro dell’Ensemble Fontana Mix di Bologna. Col violoncello barocco collabora principalmente con Diego Fasolis e i Barocchisti di Lugano, Carlo Ipata e gli Auser Musici di Pisa, Federico Ferri e L'Accademia degli Astrusi di Bologna, Enrico Casazza e La Magnifica Comunità, registrando per le etichette Glossa, Sony, Decca con artisti come Cecilia Bartoli, Sara Mingardo, Philippe Jaroussky.
Attualmente è primo violoncello dell'Orchestra “Bruno Maderna” di Forlì e della Orchestra Filarmonica Gioachino Rossini di Pesaro. Dal 2013 al 2016 ha insegnato violoncello presso il Liceo Musicale Statale di Forlì. Attualmente insegna violoncello all’Istituto di Cultura Musicale “Arcangelo Corelli” di Cesena. Suona un violoncello di autore anonimo italiano della prima metà del XVIII secolo e un Custode Marcucci del 1897

Info

orari 21:15

martedì 09 luglio 2019



Biglietti

Posto unico €8

3 spettacoli €20

Map

Mail