HangartFest

KAIROS + UNTITLED

17/18 settembre 2019

CHIESA DI SANTA MARIA MADDALENA

Via Zacconi

Kairos
prima regionale, durata 25'

CZD2 - Giovane Compagnia Zappalà Danza (Italia)

Coreografia Amos Ben-Tal (Israele)

Assistente coreografia Milena Katharina Twiehaus
Interpreti Carmine Caruso, Daniel Conant, Amandine Lamouroux, Madison Pomarico, Francesca Santamaria
Musica Amos Ben-Tal
Luci Sammy Torrisi
Costumi Debora Privitera
Coproduzione Scenario Pubblico/CZD e Korzo Productions (Den Haag, NL)
Con il sostegno di MIBAC e Regione Siciliana Ass.to del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo
In collaborazione con Rete europea DQD Danse Qui Danse

Per Kairos, la Giovane Compagnia Zappala Danza ha avuto l’occasione di lavorare con Amos Ben-Tal, artista sostenuto dalla struttura olandese Korzo Productions (NL), già partner di Scenario Pubblico nell’ambito della rete europea DQD Danse Qui Danse. Con Kairos il coreografo e musicista continua la sua ininterrotta ricerca sulle dualità che derivano dalla misurazione del tempo: universale vs personale, concreto vs astratto. Il titolo deriva dalla parola greca “Kairos” che significa “momento giusto o opportuno per l’azione”.


CZD2 - Giovane Compagnia Zappalà Danza
MoDem, acronimo di Movimento Democratico, è il linguaggio che la Compagnia Zappalà Danza ha sviluppato in oltre 25 anni di creazioni ed è la base del percorso MoDem Pro della durata di quattro intensi mesi di lavoro (da settembre a dicembre). La CZD2 è formata da danzatori selezionati alla fine di questo percorso, in possesso di ottime qualità tecniche oltre che di sensibilità e vigore, fonti indispensabili nelle nuove dinamiche e metodologie creative.

AMOS BEN-TAL
Ha ballato per nove anni con il Nederlands Dans Theater in Olanda. Ha iniziato la sua carriera di coreografo presso Korzo Productions a L’Aia e dal 2012 è il leader artistico del suo collettivo, OFFprojects. Insieme al suo gruppo, Amos ha fatto tournée in tutta Europa e nel 2016 ha vinto il premio Dioraphte. È anche musicista e scrive musica e testi per i suoi pezzi e per altri coreografi. Suona la chitarra e canta nella band alternative-rock Noblesse. L’artista è stato selezionato tra i coreografi afferenti al network Danse qui Danse.

Untitled
prima regionale, durata 40'

CZD2 - Giovane Compagnia Zappalà Danza (Italia)

Ideazione e coreografia Daniela Bendini (Italia) e Moritz Ostruschnjak (Germania)

Interpreti Carmine Caruso, Daniel Conant, Madison Rose Pomarico, Francesca Santamaria, Marie Sheehy
Musica Lechuga Zafiro, Visible Cloaks, Jean Philippe Rameau, Amnesia Scanner, Ice Eyes, Amnesia Scanner, Domenico Scarlatti, Dj Nigga Fox
Produzione Scenario Pubblico/CZD Centro di Produzione della Danza
Con il sostegno di MIBAC e Regione Siciliana Ass.to del Turismo, dello Sport e dello Spettacolo

l coreografo come copista. Moritz Ostruschnjak e Daniela Bendini hanno imposto una regola a se stessi per Untitled: nessun elemento della performance può essere originale. Ogni movimento, ogni suono, ogni immagine è un objet trouvé dal web. Dalla coreografia contemporanea a Harlem Shake, da Dubstep alla pubblicità shampoo, tutto è mescolato, riorganizzato e ricombinato. Un dance mashup che pone la questione della paternità artistica nell’era digitale.

CZD2 - Giovane Compagnia Zappalà Danza
MoDem, acronimo di Movimento Democratico, è il linguaggio che la Compagnia Zappalà Danza ha sviluppato in oltre 25 anni di creazioni ed è la base del percorso MoDem Pro della durata di quattro intensi mesi di lavoro (da settembre a dicembre). La CZD2 è formata da danzatori selezionati alla fine di questo percorso, in possesso di ottime qualità tecniche oltre che di sensibilità e vigore, fonti indispensabili nelle nuove dinamiche e metodologie creative.

DANIELA BENDINI
Di origine finlandese, è nata a Genova nel 1978. Si forma presso Alicia Wronska, e nel 1997 inizia a collaborare con l’Atamas Teatro di Aosta e con il Teatro Carlo Felice di Genova. Nel 1999 prende parte al corso di perfezionamento di Aterballetto sotto la direzione di Mauro Bigonzetti, con il quale partecipa alla produzione Jerusalem per il Teatro Carlo Felice di Genova. Nel 2001 lavora con l’Ensemble di Micha Van Hoecke e successivamente si trasferisce in Spagna dove entra a far parte di ITDANSA sotto la direzione di Catherine Allard, con cui si esibisce in coreografie di Jiri Kylian, Nacho Duato, Rui Horta, Ramon Oller, Jo Stromgren e altri. Nel 2003 entra a far parte della Compagnia Zappalà Danza con cui collabora ancora oggi in qualità di danzatrice e assistente. Dal 2012 ha iniziato la sua collaborazione artistica con Moritz Ostruschnjak. Attualmente lavora come vice-direttore per il balletto dello Staatstheater am Gärtnerplatz a Monaco.

MORITZ OSTRUSCHNJAK
È coreografo indipendente, performer e insegnante con residenza a Monaco di Baviera (Germania). Ha realizzato l’assolo Island of Only Oneland (2015) e Text Neck (2016), uno spettacolo di danza per 3 ballerini e 3 musicisti e più recentemente BOIDS (2017), una pièce di gruppo con 5 ballerini e 2 musicisti. Il suo lavoro I had absolutely no reason to move in any direction (2017) è stato rappresentato allo Stadttheater Pforzheim, la sua coreografia DSCH (2017) allo Stadttheater Gießen. Dal 2016 è membro di Tanztendenz München e.V.

Info

orari 21:00

martedì 17 / mercoledì 18 settembre 2019



Biglietti

Posto unico €12 Ridotto €10 Speciale €8

Map

Mail