STOP! VISIONI OLTRE LA SCENA

Brevi incontri al termine di alcuni spettacoli per accompagnare il pubblico “oltre” la visione.
Ogni appuntamento è un invito rivolto allo spettatore perché possa fermarsi, condividere le proprie impressioni o semplicemente lasciarsi guidare tra le sfumature del lavoro appena visto, in un confronto diretto con la compagnia in scena.

STOP! Fermati con noi e…

Babilonia Teatri > 18 febbraio
Mara Cassiani e Gilberto Santini (direttore AMAT) > 26 febbraio
Daria Deflorian, Antonio Tagliarini, Monica Piseddu e Valentino Villa > 18 marzo
Roberto Latini > 28 marzo
Compagnia Virgilio Sieni e Silvia Poletti (giornalista e critico di danza) > 19 aprile
Elisabetta Lauro, C. A. Cuenca Torres, Manfredi Perego, Moreno Solinas e Igor Urlezai > 6 maggio
Muta Imago > 16 maggio
Gaetano Bruno e Francesco Villano > 19 maggio
Compagnia Enzo Cosimi e Gilberto Santini (direttore AMAT) > 21 maggio

Lecture in collaborazione con l’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”
In occasione degli spettacoli Madame Céline o il ballo della Malora e Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni gli studenti del corso “Forme e linguaggi del teatro e dello spettacolo” tenuto dalla Prof.ssa Laura Gemini, incontreranno Luca Scarlini, drammaturgo dello spettacolo in scena l’11 marzo e il critico Graziano Graziani che ha curato recentemente la pubblicazione del libro edito da Titivillus Trilogia dell’invisibile, specifico sulla poetica del duo romano.
L’iniziativa vede la collaborazione del Corso di laurea in Informazione, Media, Pubblicità del Dipartimento di Scienze della Comunicazione e Discipline Umanistiche – DISCUM dell’Università degli Studi di Urbino “Carlo Bo”.

Scuola di Platea per TeatrOltre: un trittico alla visione
Scuola di Platea, progetto di formazione dedicato agli studenti degli istituti secondari superiori, invita anche i più giovani a scoprire la scena contemporanea attraverso tre appuntamenti: Ce ne andiamo per non darvi altre preoccupazioni a Urbino, Eneide di Krypton a Pesaro e I giganti della montagna a Fano.

Sondaggio sugli spettatori di teatro di ricerca
TeatrOltre promuove un’indagine sul pubblico del teatro contemporaneo – comprendendo in questa definizione il teatro di ricerca, la danza contemporanea e le performing arts – realizzata dall’Università di Urbino in collaborazione con Rete Critica, associazione che riunisce siti, riviste e blog teatrali. Al botteghino dei teatri che ospitano la rassegna TeatrOltre si potrà richiedere il sondaggio da compilare in modo del tutto anonimo.